IMPARIAMO A USARE IL COMPUTER!

Ho ritenuto importante aggiungere questa sezione dedicata al computer.

Spesso troppe persone credono che sia una cosa troppo complicata per loro imparare ad usare un computer e abbandonano l’idea rinunciando senza neppure provare.

Non si è mai nè troppo giovani nè troppo vecchi per imparare a usare un computer, basta acquisire poche e semplici nozioni, questa sezione vuole appunto mettere nella condizione di riuscire ad usare il computer anche a persone che non l’hanno mai acceso, senza avere la presunzione di insegnare grandi cose troppo complicate, ma con il desiderio di far apprendere le cose base, quel tanto che basta per poter iniziare a usare il computer e a conoscere questo oggetto tecnologico che spesso intimorisce riuscendo finalmente a vederlo come un amico che può offrirci un grande aiuto.

IL SISTEMA OPERATIVO WINDOWS

WORD


Per scrivere dei testi (poesie, favole, pensieri) generalmente si usa il programma chiamato Word.

I documenti scritti e salvati col Word si riconoscono dalla loro estensione (.doc) infatti il nome attribuito da noi sarà seguito da .doc

PER APRIRE UNA NUOVA PAGINA DI WORD

Cliccare col mouse sul pulsante “Start” che si trova in fondo al nostro schermo;

Cliccare sull’icona “Microsoft Word” (se non fosse presente prima cliccare su “Tutti i Programmi” e quindi dovrebbe comparire anche l’icona “Microsoft Word” (rappresentata da una W di colore blu) cliccarci sopra e si aprirà una pagina vuota di Word dove potremo scrivere tutto ciò che vogliamo.

Quindi mani sulla tastiera del nostro computer e cominciamo a scrivere la nostra Poesia o qualsiasi altra cosa ci interessi sul foglio vuoto di Word.

In alto dovremmo avere questa barra:
serve per cambiare il carattere (detto anche Font) basta cliccare sulla freccina a discesa sulla destra della scritta “Times New Roman” che è il font utilizzato al momento, cliccando lì comparirà un elenco di tutti i font che abbiamo disponibili, cliccare su quello che più ci piace per utilizzarlo, fare la stessa cosa per la casellina con il numerino “12″ che indica il “passo” cioè la grandezza del nostro carattere, quindi cliccandoci sopra compariranno altri numeri se clicchiamo su un numero inferiore a 12 il nostro carattere si rimpicciolisce, se clicchiamo su un numero superiore si ingrandisce (possiamo usare un passo grande per scrivere il titolo e un passo più piccolo, a me il 12 sembra quello a grandezza normale per scrivere il nostro testo, la nostra poesia o quello che vogliamo), cliccando sulla G si scriverà in grassetto (cioè con un carattere più spesso) cliccando sulla C si scriverà in corsivo (cioè il carattere diventerà un po’ inclinato), cliccando sulla S si scriverà sottolineato:

inoltre cliccando, sempre sulla barra, sopra le icone rappresentate dopo si cambierà la disposizione del testo: la prima indica il testo allineato a sinistra, la seconda centrato nella pagina, la terza allineato a destra e l’ultima giustificato che significa con il margine perfetto sia a destra che a sinistra.

Se si desidera variare uno di questi parametri dopo aver già scritto il testo occorre prima di cliccarci sopra andare col mouse all’inizio della prima parola che ci interessa, cliccare col tasto sinistro e sempre tenendolo schiacciato raggiungere l’ultima parola che ci interessa (oppure tutto il testo se ci interessa fare la variazione che intendiamo su tutto il testo) quindi rilasciare il mouse il nostro testo risulterà evidenziato, probabilmente su sfondo nero col carattere bianco, non spaventatevi non rimarrà così, cliccare sulla barra nella variazione interessata tipo ad esempio sulla C di corsivo e poi cliccare sul un punto qualsiasi del nostro foglio di lavoro, la parte evidenziata ritornerà normale ma con la variazione che abbiamo scelto effettuata.

PER SALVARE IL NOSTRO LAVORO
Finito di scrivere sulla pagina vuota di Word la nostra poesia o comunque il nostro testo, bisogna provvedere al suo salvataggio, questa operazione è importante perchè altrimenti il nostro lavoro si cancellerebbe appena spegniamo il computer, invece se salviamo il nostro testo ad esempio dentro la cartellina “Poesia” che abbiamo creato in precedenza (vedi la pagina relativa a Windows dove è spiegato come si fa a creare una cartella) possiamo richiamare il nostro lavoro in qualsiasi momento, fare delle variazioni, o semplicemente stamparlo senza doverlo riscrivere tutto un’altra volta.
Quindi per salvare il nostro documento dobbiamo:
Cliccare col tasto sinistro del mouse sulla scritta “File” che si trova in cima al nostro schermo e quindi cliccare sempre col tasto sinistro del mouse sulla scritta “Salva”

Cliccare direttamente sull’icona a forma di floppy disk che è presente sulla barra in alto del nostro schermo, avvicinando il mouse all’icona ne compare la spiegazione in questo caso comparirà la scritta “Salva”.


Quindi cliccando sulla freccina a discesa presente in alto cercare la cartella interessata in questo caso la cartellina Poesie che avevamo creato sul nostro desk top, quindi per trovarla occorre cliccare nella pagina di word su File – Salva con nome – cliccare sulla freccina a discesa in alto corrispondente al campo “Salva in:” e quindi cliccare su Desktop – poi cliccare sulla cartellina Poesie che dovrebbe comparire, digitare nel campo “Nome file:” il nome da attribuire al nostro lavoro ad esempio POESIA N. 1 ed infine cliccare sul pulsante “Salva” che si trova sulla destra in corrispondenza del campo “Nome file:”

A questo punto il nostro documento è salvato dentro la cartellina Poesie col nome di POESIA N. 1.doc.
PER APRIRE UNA PAGINA DI WORD ESISTENTE GIA’ STATA CREATA E SALVATA
Cliccare col mouse sul pulsante “Start” che si trova in fondo al nostro schermo;

Cliccare sull’icona “Microsoft Word” (se non fosse presente prima cliccare su “Tutti i Programmi” e quindi dovrebbe comparire anche l’icona “Microsoft Word” (rappresentata da una W di colore blu) cliccarci sopra e si aprirà la pagina vuota di Word, per richiamarne una esistente già creata e salvata in precedenza da noi:

Tenere presente che al primo salvataggio del nostro documento ci verrà richiesto il nome che vogliamo attribuirgli e la cartella dove vogliamo sia salvato:

La pagina vuota di Word si presenterà così:
Cliccare col tasto sinistro del mouse sulla scritta “File” che si trova in cima al nostro schermo e quindi cliccare sempre col tasto sinistro del mouse sulla scritta “Apri”

oppure
Cliccare direttamente sull’icona a forma di cartellina che è presente sulla barra in alto del nostro schermo, avvicinando il mouse all’icona ne compare la spiegazione in questo caso comparirà la scritta “Apri”.

In entrambi i casi, sia che clicchiamo su File – Apri sia che clicchiamo direttamente sull’icona Apri comparirà un’ulteriore finestra:

Quindi cliccando sulla freccina a discesa presente in alto cercare la cartella interessata in questo caso la cartellina Poesie che avevamo creato sul nostro desk top, quindi per trovarla occorre cliccare nella pagina di word su File – Apri – cliccare sulla freccina a discesa in alto corrispondente al campo “Cerca in:” e quindi cliccare su Desktop – poi cliccare sulla cartellina Poesie che dovrebbe comparire, ed infine cliccare sul nome del documento da aprire, ad esempio POESIA N. 1.doc e per finire cliccare sul pulsante “Apri” che si trova sulla destra in corrispondenza del campo “Nome file:”

A questo punto il nostro documento verrà aperto, e possiamo rileggerlo tutte le volte che vogliamo, modificarlo o stamparlo.

PER STAMPARE IL NOSTRO LAVORO
Dopo aver creato il nostro documento, per stamparlo dobbiamo innanzitutto aprirlo (seguendo le istruzioni su come aprire una pagina di word esistente già creata e salvata in precedenza), quindi:

Cliccare col tasto sinistro del mouse sulla scritta “File” che si trova in cima al nostro schermo e quindi cliccare sempre col tasto sinistro del mouse sulla scritta “Stampa”

Comparirà la seguente finestra:

Cliccare su OK e partirà la stampa del nostro documento.
Torna all’indice delle lezioni di computer

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>