Guida: Impostare i permessi ROOT nel Galaxy S2

In questa guida vi spiegheremo come impostare i permessi ROOT nel Samsung Galaxy S2. Per farvi capire di cosa si tratta, vi facciamo un piccolo paragone con i moderni pc in modo da avere un’idea chiara di cosa si sta facendo. Il nostro device, di fabbrica, ha delle impostazioni bloccate e protette per evitare di comprometterne il funzionamento; impostanto i permessi ROOT avremo a disposizione una sorta di “utente amministratore“, che ci consentirà di avere pieno accesso a tutte le funzionalità del dispositivo, compresa la famosa cartella EFS in cui è presente il codice IMEI del terminale, e quindi importantissima da preservare e possibilmente da salvare.

 

Guida: Impostare i permessi ROOT nel Galaxy S2

Scritto da Norman il 10 maggio 2012 su Galaxy S2, Guide, Samsung Galaxy
galaxy-s2-att-root-2-690x457

 

In questa guida vi spiegheremo come impostare i permessi ROOT nel Samsung Galaxy S2. Per farvi capire di cosa si tratta, vi facciamo un piccolo paragone con i moderni pc in modo da avere un’idea chiara di cosa si sta facendo. Il nostro device, di fabbrica, ha delle impostazioni bloccate e protette per evitare di comprometterne il funzionamento; impostanto i permessi ROOT avremo a disposizione una sorta di “utente amministratore“, che ci consentirà di avere pieno accesso a tutte le funzionalità del dispositivo, compresa la famosa cartella EFS in cui è presente il codice IMEI del terminale, e quindi importantissima da preservare e possibilmente da salvare.

Impostando questo tipo di permessi potrete facilmente modificare il vostro dispositivo, installando firmware o versioni del sistema operativo, anche totalmente diverse dall’originale senza alcuna complicazione; andiamo a vedere come fare.

  • Per prima cosa è necessario scaricare ed installare sul proprio pc il programma ODIN.
  • In seguito, bisognerà scaricare una ROOT per SGS II con la Recovery CWM4, con il kernel di Chainfire, in modo da fare anche dei backup se si vuole.
  • In seguito possiamo fare il ROOT del nostro dispositivo.

A questo punto, si potranno flashare qualsiasi tipo di modifiche con Recovery CWM, impostando come di consueto la Download Mode. Prossimamente vi spiegheremo come “salvare” il vostro terminale qualora qualcosa vada storto.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>