Come si usa Ccleaner?guida

CCleaner è un software freeware di ottimizzazione del sistema ed è un ottimo strumento per salvaguardare la privacy. Rimuove i file non utilizzati dal vostro sistema – liberando prezioso spazio sul disco rigido. Permette così a Windows di funzionare più velocemente. Inoltre pulisce le tracce delle vostre attività in linea, come l’Internet History. Ma la parte migliore è che è veloce e non contiene spyware o adware! :)

CCleaner è stato pienamente provato e testato con Windows 98/NT4/ME/2000/XP/2003/Vista. E ‘attualmente è compatibile in parte con le versioni a 64 bit di XP e Vista, ci sono un paio di questioni non critici, che sono ancora in lavorazione.

NOVITA’

Le novità sono molte quello che notiamo subito è l’interfaccia grafica migliorata, la nuova funzione di pulizia intelligente delle cartelle TEMP e la miriade di nuovi programmi supportati. Senza contare i numerosi bug corretti.

Per prima cosa scarichiamo Ccleaner 2
Ora facciamo doppio click sul pacchetto di installazione ccsetup204.exe

Selezioniamo la lingua ITALIANO

Si aprirà la schermata iniziale di installazione, chiudiamo eventuali applicazioni aperte per non disturbare l’installazione di Ccleaner
Leggiamo e Accettiamo la licenza d’uso
Selezioniamo il percorso di installazione, vi consiglio di lasciare tutto di default.

Qui viene richiesto se installare anche la YAHOO Toolbar, è sconsigliabile installarla quindi togliamo il segno spunta da “Aggiungi Ccleaner Yahoo Toolbar”.

Attendiamo l’installazione quindi FINE.

La grafica come possiamo notare è stata migliorata, nella barra superiore possiamo rilevare delle serie di informazioni:

Logo, nome del programma e la versione
Il nostro sistema operativo
La nostra configurazione hardware principale (processore, ram installata, scheda video).
Più a destra possiamo notare un logo a forma di pera questo è il simbolo della Piriform ( la società che ha sviluppato Ccleaner) se facciamo click sopra verremo collegati sul sito ufficiale Piriform.

Barra delle funzioni

Nella barra di sinistra ci sono questi pulsanti:
Pulizia
Registro
Strumenti
Opzioni
Come possiamo già intuire dal nome ogni tasto ci permette di azionare un particolare motore di pulizia o nel caso di Opzioni ci permette di configurare Ccleaner.

Barra inferiore
In questa barra ci sono due link abbastanza utili:
Aiuto Online = Ci porta nella pagina di supporto
Cerca aggiornamenti adesso… Confronta la nostra versione con l’ultima disponibile sul sito.

PULIZIA

Analizziamo lo strumento pulizia, come possiamo vedere una volta cliccato su pulizia compariranno due schede, Windows e Applicazioni. Nella scheda di Windows ci sono tutte le voci che riguarda il sistema operativo e Internet Explorer. Invece nella scheda Applicazioni ci sono tutte le voci relative ai programmi installati che Ccleaner supporta. Possiamo decidere cosa pulire semplicemente selezionando la casella di spunta.

Personalmente consiglio questa configurazione (considerando l’uso di browser alternativi come Firefox):
Internet Explorer selezioniamo tutto
Esplora Risorse tutto
Sistema selezioniamo tutto tranne queste voci:
- Residui di Memoria
- File Log di Windows
Vi consiglio di disattivare queste perché così potrete analizzare le schermate blu tramite i file minidump e gli errori di sistema tramite log di Windows.
Avanzate non selezionare nulla.
Questo perché non porta nessun vantaggio cancellare tutta la cache delle varie aree di sistema. Se invece spuntate tutto noterete un leggero rallentamento generale di sistema, giusto il tempo di qualche avvio che rigenera la cache.

Passiamo alla SCHEDA APPLICAZIONI

La scheda applicazioni è soggettiva, in sostanza vi consiglio di selezionare tutto, a meno che desiderate conservare la cache del vostro browser o di applicazioni particolari. In ogni caso se all’interno di queste applicazioni compare un vostro programma di lavoro consiglio disattivare tale programma così da non rischiare di compromettere il vostro lavoro. E’ soltanto una precauzione, potrebbe benissimo andare tutto liscio ma non si sa mai…

Dopo aver configurato attentamente le varie Voci non ci resta che fare click su ANALIZZA, questo comando ci permette di visualizzare cosa eliminerà CCLEANER così da poter correggere le nostre impostazioni se qualcosa non va.
Se invece è tutto OK procediamo con la Pulizia.
REGISTRO

Questo è il punto più interessante e nello stesso tempo più critico per qualsiasi pulitore, purtroppo ancora oggi non esiste nessun software sicuro al 100% che può garantirvi una corretta riparazione del registro senza rischi. Ccleaner a nostro avviso è uno dei pulitori più sicuri perché concentra l’attenzione su aree del registro poco rischiose, a differenza di altri come ReegSeeker è molto più affidabile.
Quindi selezioniamo tutto ma facciamo sempre un backup quando richiesto.



STRUMENTI
Passiamo al menù strumenti, che a sua volta contiene questi sotto menù:
- Disinstallazione Programmi
- Avvio

La funzione “Disinstallazioni programmi” è molto simile al programma di Installazioni/disinstallazioni applicazioni di Windows ma contiene 3 funzioni utilissime, la prima ci permette di lanciare la disinstallazione, la seconda ci permette di rinominare la voce e la terza ci permette di cancellare la voce. L’ultima molto utile ci consente di generare un elenco di tutte le applicazioni installate in file TXT.
MENU’ AVVIO
Il menù avvio ci consente di visionare o cancellare le chiavi di registro che fanno partire i programmi all’avvio di Windows, anche se trovo molto più utile l’utility msconfig di Microsoft che ci permette di disattivare senza modificare direttamente il registro.

OPZIONI > IMPOSTAZIONI
Questa parte ci permette di configurare le opzioni di Ccleaner, anche se già in parte sono state configurate al primo avvio come:
La selezione della lingua e le preferenze dei collegamenti.

Rispetto alla prima versione di Ccleaner notiamo l’aggiunta di alcune voci nella funzione “Tipo di cancellazione” Ora è possibile sovrascrivere i file cancellati addirittura 35 volte questo renderà pressoché impossibile il recupero di tali informazioni. Ma renderà più lento ogni operazione di pulizia. Se non avete particolari necessità di privacy vi consiglio di lasciare il tipo di cancellazione Normale che è il più veloce.
COOKIE
La funzione cookie non ci sono particolari novità, come già spiegato nella guida di Ccleaner, possiamo selezionare i cookie da conservare in modo da non dover perdere le impostazioni dei nostri siti più visitati. Alcuni siti conservano in tali file username e password. Quindi selezioniamo i nostri cookie da conservare e passiamo oltre.

PERSONALIZZATE
Questa funzione ci permette di selezionare una o più posizioni del disco da pulire, non standard, ovvero non convenzionali.
ESCLUSIONI
Questa funzione è molto utile per salvaguardare dalla pulizia una o più posizioni del disco rigido. Possiamo ad esempio selezionare le nostre cartelle di lavoro o di backup.

AVANZATE
Nel menù Avanzate troviamo queste voci:
- Cancella file in Windows Temp solo se più vecchi di 48 Ore
- Nascondi messaggi di avviso
- Chiudi programma dopo la pulizia
- Chiedi se salvare un backup dei problemi del registro
- Mostra Log dettagliato del File Temporanei di Internet Explorer
- Mostra Log dettagliato del File Temporanei di Firefox/Mozilla
- Minimizza nell’area di notifica
- Salva tutte le impostazioni nel file .INI
Tutte voci chiarissime che non necessitano di ulteriori spiegazioni.

INFORMAZIONI
Qui troviamo le informazioni del programma, la versione e il link della homepage. Nella scheda Cronologia troviamo tutte le modifiche in dettaglio che sono state apportate alle nuove versioni.


Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>