Windows 8

Ciò che è dato sapere in merito all’uscita di Windows 8 è ancora del tutto non ufficiale e proveniente da differenti fonti: attività di lavoro altrui, pettegolezzi e indicazioni anche di uno sviluppatore Hp che ha diffuso del materiale relativo al nuovo sistema operativo.

 

Sicuramente, dal materiale proveniente dall’Hp si può cogliere, almeno a livello commerciale, la voglia di Microsoft di tenere d’occhio la Apple e le sue attività, oltre agli ultimi sviluppi relativi all’Uscita di Windows 8.

 

La data di Uscita di Windows 8

 

Fonti dicono che Windows 8 potrebbe essere disponibile per “le vacanze” ma non vengono indicate le vacanze di riferimento! C’è un programma che non vede al suo interno molte date. Ad esempio il fatto che si sia detto che si sarebbe iniziata la realizzazione del codice vero e proprio in giugno sarebbe stata smentita da altre fonti che avrebbero affermato che il M1 (Milestone 1 build) sarebbe già stato realizzato; ciò anticiperebbe l’Uscita di Windows 8.

 

Le date approssimative indicate da differenti fonti farebbero propendere per una diffusione della prima versione beta di Windows 8 per questo marzo e per una release del Windows 8 RTM non prima di luglio di quest’anno (una data suggerita all’interno del blog di un ex dipendente Microsoft).

 

Si è quindi detto che ci aspetta l’Uscita di Windows 8 per la fine di quest’anno o per l’inizio del 2012, anche se non ci si può aspettare che Microsoft parli di date almeno per il momento. Sicuramente sembrerebbe possibile collocare il Windows Live Wave 5 prima dell’Uscita di Windows 8.

 

l’Uscita di Windows 8: nuovi aggiornamenti e date

 

Proprio a nella metà di febbraio ZDNet ha pubblicato alcune immagini che mostravano la “mappa” interna di Windows 8.

 

Una delle novità sarebbe costituita dalle nuove tablets. In particolare si parlerebbe di una nuova forma di Pc da 9”, chiamata Lap PC, che strizzerebbe l’occhio all’iPad, accontentando tutti coloro che siano interessati proprio alla fetta di mercato occupata dalla Apple a partire dall’Uscita di Windows 8. Questi Lap PC consentirebbero un utilizzo adatto alle diverse funzioni del web, all’utilizzo di giochi, alla lettura, all’invio di email ed anche all’utilizzo di social network.

 

In relazione a tali Lap PC Microsoft prometterebbe grandi prestazioni in riferimento alla nuova tastiera touch.

 

Uscita di Windows 8: non solo Lap PC

 

Ovviamente, il lancio del nuovo sistema operativo non riguarderà solo l’innovativo Lap PC. Si parla di grandi novità anche per i computer tradizionali dall’Uscita di Windows 8 (sempre con riferimento all’uso da parte dei privati) e anche per quanto concerne l’utilizzo di più PC o schermi all’interno dell’ambiente domestico.

 

La chiave del successo sulla quale punta la casa produttrice di Windows è costituita anche dalla possibilità, in questo caso ovviamente sempre parlando di risorse touch, di modificare l’utilizzo di una risorsa hardware a seconda della necessità (ad esempio da mouse a tastiera); inoltre, Microsoft starebbe puntando molto sul nuovo 3D stereoscopico e sulla possibilità di visualizzare colori più belli.

 

Infine, si starebbe puntando molto su tecnologie quali il riconoscimento vocale e facciale.

 

Uscita di Windows 8: il ritorno del 3D

 

Non si tratta del titolo di un thriller ma dell’innovazione che verrà introdotta con l’ Uscita di Windows 8. Cioé, il nuovo sistema operativo renderà possibile godere al meglio degli effetti del 3D anche su schermi non necessariamente grandi.

 

Molti dei nuovi prodotti Microsoft si potranno trovare nel nuovo app store. Si potrebbe parlare di una mera copia dell’Apple Store, ma in realtà Microsoft sta solo seguendo la strada già percorsa da altre compagnie.

 

Basti pensare che lo scorso anno sono stati messi in piedi 30 nuovi app store. In modo particolare, per agevolare gli utenti che vogliano utilizzare Windows all’interno del loro smartphone si starebbe realizzando, proprio per l’Uscita di Windows 8, un tipo di store assolutamente adatto a chi si trovi in mano uno smartphone. Questo, secondo sempre ciò che è trapelato dall’azienda, significherebbe avere dei tipi di applicazioni con una velocità maggiore di installazione ed anche di utilizzo per gli utenti smarphone.
Così come accade già per altri “negozi virtuali” l’orientamento di Microsoft sarebbe quello riferito alla realizzazione di uno store adatto al web e adattabile alle differenti esigenze degli utenti.

 

Le applicazioni da utilizzare su smartphone possono apparire un po’ semplici ed è per questo che si può presumere che essere possano essere combinate per un utilizzo più “complesso”.

 

Lo store sarà ottimizzato in modo da essere utilizzabile all’interno di differenti tipi di PC. Probabilmente, poi, la differenza verrà applicata nel momento in cui si voglia entrare in uno store specifico. Ad esempio, nello store dell’HP serviranno gli estremi HP e così via.

 

Uscita di Windows 8: l’interesse per il multimediale.

 

Windows 8 dovrebbe avere un programma migliore per la riproduzione e la registrazione di brani. Inoltre, questo dovrebbe combinarsi con un sistema hardware in grado di diminuire lo spreco di energia ed anche l’impiego di troppa CPU. Inoltre, nel nuovo sistema dedicato al multimediale sarà possibile modificare le registrazioni e i filmati nella post produzione, e non solo dopo l’Uscita di Windows 8. Il nuovo Media Player, dall’Uscita di Windows 8, verrà diffuso con inclusi molti più codecs, come quelli AVC e, a quanto sembra, anche quelli adatti ai filmati 3D.

 

All’interno delle informazioni trapelate da Microsoft  relative all’Uscita di Windows 8 si parla anche della possibilità di condividere il media player con altri dispositivi; ad esempio si potranno utilizzare le opzioni del Media Player per ascoltare l’audio HTML 5 delle pagine web. Sarà, inoltre, possibile, la visualizzazione in remoto, che consentirà l’invio di immagini, ad esempio, a schermi più ampi. Questo sistema userà l’accelerazione hardware DirectX e la stessa interfaccia multimonitor presente in Windows 7; tuttavia con l’Uscita di Windows 8 si darà la possibilità di estendere tale utilizzo anche a monitor wireless che potranno essere collegati tra di loro o comunque con altre risorse hardware presenti.

 

L’Uscita di Windows 8: un PC più veloce anche da accendere

 

Uno degli elementi sui quali si punta con l’Uscita di Windows 8 è costituito dalla maggiore velocità con la quale sarà possibile accendere e spegnere il PC. Questo significherebbe una più rapida risposta del PC, un minor tempo di boot e anche una maggiore velocità dal momento in cui si acceda al PC sino alla realizzazione della prima attività o istruzione.

Una delle opzioni che consentirà di rendere più veloce il PC  dopo l’Uscita di Windows 8 sarà costituita dalla possibilità di conoscere quale applicazione stia rallentando il sistema, e agire su di essa.
Inoltre, nel nuovo Sistema Operativo sarà possibile utilizzare un’opzione, una specie di combinazione tra il Logoff e l’Hibernate, che consentirà di risparmiare energia ma di ritrovare, in ogni caso, cartelle e programmi aperti alla riapertura; il “risveglio” del sistema, inoltre, non dovrebbe occupare più di un secondo dopo l’Uscita di Windows 8.
Tali opzioni dovrebbero spingere gli utenti a preferire il Logoff o l’Hibernate allo spegnimento vero e proprio del PC, in quanto un semplice “risveglio” del computer occuperebbe la metà del tempo rispetto ad un totale restart.

Ovviamente, l’innovazione riguarderà anche il nome della nuova opzione, che per ora rimane segreto; si dovrà attendere l’effettiva Uscita di Windows 8 per conoscerlo.

La durata della batteria dei portatili sarà ulteriormente estesa grazie ad alcuni profondi cambiamenti che verranno applicati al kernel: soprattutto verranno eliminati tutti quei processi che interferiscono con le più importanti operazioni di spegnimento e accensione della macchina.

Il risparmio di energia verrà incentivato anche grazie alle opzioni di blocco della lettura e della scrittura sui dischi durante l’inattività del PC, oltre alla sospensione degli accessi alla CPU.

Il sistema Windows 7 non consentiva di far “risvegliare” il PC automaticamente quando non ci fosse un’alimentazione esterna (questo nel caso dei portatili). Con l’Uscita di Windows 8 sarà possibile riaccendere automaticamente il PC in Hibernate in casi particolari quali la rilevazione di un virus, ad esempio.

Con l’Uscita di Windows 8 torneranno aiuto e supporto

Con la creazione di Windows 7 il sistema di aiuto e supporto agli utenti era diventato molto più essenziale rispetto alle precedenti versioni. Il nuovo sistema di supporto, grazie all’Uscita di Windows 8, invece, avrà molte più integrazioni: sarà possibile effettuare direttamente ricerche all’interno di forum di supporto, sarà possibile, inoltre, avere collegamenti migliori con l’Action Center e avere accesso a strumenti che indicheranno chiaramente che cosa stia mai accadendo al PC.

Inoltre, sarà inserito un sistema di gestione delle applicazioni in grado di monitorare i problemi che possono essere causati dai diversi programmi che vengano utilizzati.

Inoltre, sarà possibile disporre di un Task Manager molto più accurato ed anche molto più semplice da “interpretare”. La nuova gestione delle applicazioni consentirà, inoltre, di monitorare anche l’utilizzo della banda consentendo di stoppare e mettere in pausa download e processi che rallentino troppo il PC.

Per rimuovere i malware ed altri processi dannosi, fanno sapere da Microsoft, con l’Uscita di Windows 8 verrà utilizzato quello che viene già chiamato un “superboot”.

Inoltre, sarà possibile, nel caso di necessità di resettare il proprio PC, preservare file e applicazioni già presenti sul vostro PC.

L’importanza delle periferiche dall’Uscita di Windows 8

Uno degli obiettivi che la casa produttrice vuole raggiungere con l’Uscita di Windows 8 è quello di rendere più semplice l’interazione con le differenti periferiche, soprattutto con quelle più vecchie, costituite dalle stampanti.
Secondo quanto riferito dalle fonti il nuovo sistema operativo consentirà, dall’Uscita di Windows 8, all’utente di non occuparsi più di operazioni e attività delle quali può tranquillamente occuparsi il PC. Sensori e nuovi strumenti che verranno messi a disposizione con il nuovo Windows consentiranno tutto questo.

Uno dei sistemi che la casa produttrice vorrebbe utilizzare sarebbe la possibilità di inserire nel nuovo Windows un proprio punto Wi-Fi Orion.
Orion sarà utilizzato nel sistema Windows Phone 7. Originariamente, Microsoft si avvaleva di Navizon che, però, sarebbe passata in secondo piano dopo l’acquisto di molti altri punti di accesso da parte di Orion. Punti che lo farebbero competere con Google (40 milioni per Orion e 48 per Google) e l’Uscita di Windows 8 consentirebbe di avvalersi di tali strumenti.

I punti di accesso potranno essere utilizzati tramite il browser e molte applicazioni web consentiranno anche l’utilizzo della webcam sempre per l’accesso grazie all’Uscita di Windows 8.

L’Uscita di Windows 8 e la privacy

Un elemento ulteriormente innovativo che si accompagnerà all’Uscita di Windows 8 sarà l’enfasi posta da Microsoft sul rispetto della riservatezza, la tanto acclamata privacy. Le applicazioni web potranno individuare la posizione di un utente e accedere alla webcam, ma tutto consentendo all’utente stesso di decidere se escludere qualcuno, o qualcosa, dall’accesso ai propri dati. Inoltre, la casa produttrice sta prendendo accordi con i produttori di PC per consentire l’utilizzo di applicazioni che consentano sì l’integrazione con le risorse GPS ma sempre nel rispetto della privacy.

Inoltre, Device Stage diventerà lo strumento standard mediante il quale gestire le differenti periferiche. Microsoft, inoltre, spera che i produttori aggiungano alle loro macchine rilevatori ad infrarossi e sensori che captano la luce ambientale, così da consentire, ad esempio, di sapere non solo se qualcuno stia usando o meno il PC ma anche se, semplicemente, vi si pone di fronte.

Un esempio sarebbe quello grazie al quale l’utente potrebbe far “risvegliare” il proprio PC accendendo la luce nella stanza o ponendovisi davanti. In questo modo si accenderebbe anche la webcam per consentire un riconoscimento facciale immediato e semplice.

Lo stesso si potrebbe applicare anche ai nuovi Lap PC per i quali sarebbe possibile, ad esempio nel caso di utilizzo di un gioco, il riconoscimento automatico dell’utente e il cambio di utente stesso nel caso in cui si passi la partita ad un’altra persona.

La tecnologia di riconoscimento potrà essere utilizzata anche per il login degli utenti nei PC e per la creazione di profili. Si metterà in pratica ciò che era già stato accennato con la CardSpace di Vista, ma con performance migliori.

Cosa si “butta” e cosa si tiene grazie all’Uscita di Windows 8

L’Uscita di Windows 8 consentirà di implementare tecnologie come l’USB 3 e il nuovo Bluetooth. Tuttavia, non sembra essere nei programmi dell’azienda l’implementazione del Bluetooth 3.0 + High Speed.
Sempre nel campo del Bluetooth, sembra in previsione la realizzazione di un sistema a basso consumo energetico, forse a partire dalla nuova tecnologia 4.0; anche questo lo si vedrà dall’Uscita di Windows 8.

Ovviamente, tutte quelle indicate sono congetture, indicazioni che potranno anche non essere messe in pratica con l’Uscita di Windows 8. Non avendo ancora a disposizione il codice e le differenti versioni si può solo sperare che tali novità, tanto acclamate e sicuramente apprezzabili, vengano integrate nel nuovo sistema operativo Microsoft.

 

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>